Il Protagonista Scrive La Storia E Tu No

Il Protagonista Scrive La Storia E Tu No

Quando scrivi una storia è importante focalizzarsi sul personaggio principale, il protagonista.

Questo perché il personaggio principale è il fulcro di tutto quanto, la base portante su cui ruota ogni evento.

Lui è come il sole. Intorno ruotano tutti i corpi celesti. Questi corpi celesti sono gli altri personaggi che vivono in funzione di lui.

Senza di lui infatti non esisterebbero.

Non esisterebbero perché non ci sarebbe una storia.

Non essendoci una storia non possono esserci personaggi.

Pensandoci bene questo “protagonista” è proprio un peso sullo stomaco! Non puoi scrivere nulla fintanto non ne crei uno.

Una ragione in più per focalizzarsi sul protagonista quando scrivi una storia è…

… Che non puoi farne a meno!

Nah, non è vero. Ne puoi fare a meno.

Infatti la mancanza del protagonista rende la storia come un racconto corale. Molti personaggi minori che affrontano una vicenda, un evento.

L’evento è il vero protagonista perché raccoglie in se molte persone.

Un esempio di racconto corale è un film che raccoglie le vicende di più personaggi senza dar loro il ruolo da protagonista. Come nei film catastrofici degli anni ’60/’70.

Mi viene in mente il film “Inferno di Cristallo”. Sì, lì erano due i protagonisti principali.

Comunque di contorno c’erano altri grandi interpreti dell’epoca, come Fred Astaire.

Se avesse ballato durante il film sono sicuro che non ci sarebbe stato nessun incendio.

Anche il film “Il Meraviglioso Mondo di Amelie” è da considerarsi una storia corale.

C’è la protagonista, Amelie, e sono presenti durante tutto il film le vicende di altri personaggi. Quindi, dal mio punto di vista, è un insieme di più storie buffe.

A proposito di storie buffe.

Anni fa creai un personaggio buffo e strano. L’avevo chiamato Angulus Ignota, traduzione letterale di Angolo Ignoto in latino.

Avevo molta fantasia all’epoca vero?

La sua esistenza era incentrata sul suo lavoro dentro un call center lager dove gliene succedevano di tutti i colori.

Lì ho sperimentato quanto sia interessante fargliene capitare di tutti i colori al protagonista.

Fallo anche tu, fagliene capitare di tutti i colori ai tuoi protagonisti.

Antonio Alfiere

www.antonioalfiere.com

Film – L’Inferno Di Cristallo: https://goo.gl/K9hSd2

Film – Il Favoloso Mondo di Amelie: https://goo.gl/NovdUr

Sei Uno Dei 3 Moschettieri?

Prendo in prestito da Alexander Dumas i suoi personaggi, i 3 moschettieri appunto, per identificare 3 tipologie di persone ben precise.

Parlo di chi può trarre vantaggio da Il Viaggio dell’Eroe e il suo schema.

Quindi metti da parte spada e capello, non ci sono duelli in vista.

1. Chi vuole scoprire cosa si cela dietro ogni storia.

Conoscere anche solo il nome delle fasi del Viaggio dell’Eroe ti aiuterà a capire meglio le storie.

Questo è possibile perché vedrai ben delineato ogni evento e azione come una successione logica precisa. Le belle storie hanno un incastro perfetto.

Ti aiuterà a comprendere inoltre quali messaggi profondi vuole trasmetterti l’autore. Questo mi è successo quando ho iniziato a capire come funziona il Viaggio dell’Eroe. Ho iniziato a vedere i film da una prospettiva nuova.

Non ti nego che addirittura vedo i film e i telefilm dicendo a me stesso «Ecco, adesso l’Eroe è nella fase “Rifiuto del richiamo” e quello è il suo Mentore.»

Suona un po’ folle a dire il vero…

…Eppure adesso i film e romanzi che leggo hanno una nuova bellezza.

2. Autori che vogliono migliorarsi.

In questa categoria ci sono anch’io, sempre.

Nella mia continua ricerca per migliorarmi come (fantomatico) scrittore, mi sono imbattuto in questo.

All’inizio dicevo «Ma cos’è questa roba?». Ero curioso di sapere come mai in tanti proclamavano questo schema come la soluzione definitiva per creare storie avvincenti.

Scettico e riluttante continuai a leggere articoli su articoli. Fu così che scoprì lo schema e ti posso dire adesso che le cose stanno così: capire il Viaggio dell’Eroe migliorerà le tue storie.

Te ne darò prova quando, prima o poi, riuscirò a pubblicare un e-book.

E fidati che lo farò (mi viene in mente Pino Lalavatrice di Colorado, non so il perché…)

3. Chi vuole vedere il mondo con occhi nuovi

Sì, è un’esperienza totalmente nuova.

Non voglio approcciarmi adesso come un motivatore, coach o guru. Sono tipologie di persone che non sono in linea con me.

Ti garantisco comunque che vedrai con occhi nuovi la vita stessa.

Io in particolar modo mi sono riscoperto non solo Eroe della mia vita, bensì anche come un Imbroglione. Quando per esempio un mio amico o una mia amica è al centro dell’attenzione per un motivo o per un altro, ho scoperto di fare la parte della “spalla comica” senza nemmeno rendermene conto.

Quando ho realizzato questa nuova visione delle cose, mi sono fatto una bella risata sul momento.

Ti auguro che succeda lo stesso con te

Antonio Alfiere

www.antonioalfiere.com

Alexandre Dumas – I Tre Moschettieri: goo.gl/6y7oWu

Ebook Gratis Per Super Autori

Ebook Gratis Per Super Autori

Ricevere gratis un ebook, o report, che rivela in modo esatto il metodo usato da grandi autori non è da tutti i giorni.

Anch’io ne son rimasto sorpreso quando ho assemblato tutte le informazioni raccolte nell’arco di mesi e mesi.

Tutto inizia da una ricerca su internet. Come sempre cercavo informazioni per migliorare nella scrittura.

Leggendo in giro trovavo sempre più riferimenti a “L’eroe dai mille volti” di Campell e “Il Viaggio dell’eroe” di Vogler.

Questi due libri, a detta di molti, sono la base per scrivere grandi storie indimenticabili.

In particolar modo sul libro “Il Viaggio dell’eroe”, vero e proprio manuale per scrittori, sceneggiatori e autori.

In base a tutto quello che trovai, scrissi questo piccolo manuale con le informazioni essenziali per redigere da subito delle storie bene fatte.

Anche se queste sono di poche righe.

Ho usato la struttura che ho sintetizzato nell’ebook e, con mia grande sorpresa, le storie che scrivevo mi lasciavano qualcosa.

Lo so, all’apparenza può sembrare che sto portando acqua al mio mulino adesso.

Leggi e metti in pratica l’ebook, verifica la veridicità della mia affermazione.

Non ti garantisco che proverai quello che ho provato io nel realizzare anche piccole storie avvincenti.

Vale la pena provarci così come ho fatto io.

Un abbraccio

Antonio Alfiere

www.AntonioAlfiere.com

Il futuro è un problema senza lo storytelling.
Storytelling: lo strumento che ti manca per influenzare gli altri
Lo Storytelling come comunicazione d’esperienza
I difetti aiutano le storie: 1° Parte
Esercitazione di scrittura 004: C’era una leggenda…
Esercitazione di scrittura 03: il cane e il profumo
Tu non SEI creativo se… e ripeto se…
Il lettore si specchia nella tua storia
Esercitazione di scrittura: ponte e cerchio?
Esercitazione di scrittura: persi nel deserto
Non hai l’ispirazione? Eccotela servita su di un vassoio d’argento
3 Strumenti on-line per diventare peso massimo nella scrittura
Non ti va di scrivere? Anche a me non va
6 parole per una storia che lascia il segno
Più una storia è semplice, meglio funziona
5 motivi perché la creatività vien creando
Tonight on your life: “Il viaggio dell’horror”
In amore vince chi racconta
Il vincitore di 1 milione di euro è… Il bugiardo racconta frottole!
Il tuo mondo rimarrà così com’è con le storie
Storytelling? Sì, buono da mangiare e sostanzioso
Arrow
Arrow
ArrowArrow
Slider
Pagina 8 di 8« Prima...45678